Perché Pescia, Fumetto e Dintorni?

L’intento è quello di trovare nuove forme per avvicinare giovani e giovanissimi, ma non solo, al mondo della donazione di sangue ed emoderivati; e perché non farlo in modo piacevole e divertente?

La sezione di Pescia dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue, con il patrocinio del Comune di Pescia, in collaborazione con l'associazione culturale Scrima Antiqua, organizza Pescia, Fumetto e dintorni.

Fino alla terza edizione in piazza del Grano, nella quarta in piazza Matteotti, l'Avis organizza una piccola convention, in cui trovano spazio case editrici specializzate nella letteratura disegnata e non solo, produttori e distributori di giochi da tavolo e di ruolo, il palco per i concerti che accompagnano l'evento; e poi, soprattutto, gli angoli riservati a disegnatori, sceneggiatori, romanzieri, poeti, per incontrare curiosi e appassionati, per autografare i propri lavori o anche, perché no?, regalare loro qualche disegno realizzato li per li, o le copie autografate delle stampe a tiratura limitata appositamente realizzate.

Negli anni, tanti i nomi del fumetto che hanno preso parte alla manifestazione: si ricordano, fra gli altri, Marcello Toninelli, Moreno Burattini, Giuseppe Palumbo, Marcello Mangiantini, Claudio Chiaverotti, Brando Sudario, Tuono Pettinato, Marco Soldi, Andrea Domestici, Paolo Di Orazio, Davide La Rosa, Andrea 'Pierz' Piersantelli, Claudia 'Nuke' Razzoli, Riccardo Nunziati, Fabio Lai, Giuseppe Scapigliati, Luca Pozza, Francesco Guarnaccia, Francesco Frongia.

E poi, negli spazi destinati al gioco, Ami Cube Studio, Minos Games, l'Opificio dell'Avventuriero, i Mercanti di Carte, e quelli dedicati alle associazioni di volontariato, Admo, Colori della Ceiba, Avis, Amnesty International, Aido, Emergency, Al Sadaqa.

L'evento ha portato in città tante mostre; L'Arte fra le Nuvole, con le tavole originali delle pubblicazioni di Kleiner Flug; quella dedicata alle tavole da La Guera Granda, di Luca Pozza; Eroi nella Vita, con le illustrazioni realizzate appositamente da autori di fumetto e illustratori per con una vignetta, una striscia, una tavola l'importanza di donare sangue.

Tradizionalmente, l'evento è inaugurato il sabato mattina con un incontro ospitato a Pietrabuona dal Museo della Carta; ma nel corso delle due giorni sono stati numerosi i momenti di riflessione, in particolare quello in cui, nell'edizione 2016, Andrea Domestici, Marco Soldi e Paolo Di Orazio hanno ricordato il lavoro di Lorenzo Bartoli, sceneggiatore e scrittore scomparso giovanissimo.

E poi, tanti momenti all'insegna della musica: negli anni si sono alternati sul palco Klam, Gardens of Love, DAC Project, Banda Bassotti, Maria Elena Lippi, Perfect Strangers, Alabarde Spaziali, Porks in Bank; l'ingresso è rigorosamente gratuito.